Ridopuntoenergia Dario Ridolfi


Detrazioni fiscali 2018 – Approvata la Legge di Bilancio 2018

Detrazioni fiscali 2018 - Approvata la Legge di Bilancio 2018

Il 29 dicembre 2017 è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Legge di Bilancio (Legge 205/2017), che prevede molte novità per le detrazioni fiscali 2018.

La versione finale del provvedimento approvato dal Senato fa riferimento al Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020.

Per le detrazione fiscali 2018 sono previste molte conferme, ma anche importanti aggiornamenti rispetto al 2017.

Di seguito si riassumono i principali aspetti di interesse per il settore energetico e per l’edilizia previsti dalla Legge di Bilancio 2018.

Detrazioni Fiscali 2018 per la riqualificazione energetica

Detrazioni Fiscali 2018L’Ecobonus  per interventi di riqualificazione energetica è stato prorogato fino al 31 dicembre 2018.

Le diverse misure incentivate sono interessate da una percentuale di rimborso della spesa sostenuta così ripartita:

 

 

Detrazioni Fiscali 2018 per la riqualificazione energetica: interventi incentivati nella misura del 65%

Restano incentivate nella misura del 65% gli interventi su singole unità di:

  • riqualificazione globale su interi edifici
  • sostituzione dell’impianto di riscaldamento esistente con:
    • caldaie a condensazione di classe energetica almeno pari ad A o superiore e contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti, appartenenti alle classi V, VI oppure VIII
    • impianti dotati di sistemi ibridi, che abbinano caldaie a condensazione e pompe di calore
    • generatori d’aria calda a condensazione
    • con impianti dotati di pompe di calore
    • micro-cogeneratori, a condizione che gli interventi producano un risparmio di energia primaria pari almeno al 20%.
  • installazione di collettori solari termici

Se non conosci come funzionano le caldaie a condensazione consigliamo la lettura del seguente approfondimento:

Il principio di funzionamento delle caldaie a condensazione

Detrazioni Fiscali 2018 per la riqualificazione energetica: interventi incentivati nella misura ridotta del 50%

Mentre la detrazione per i seguenti interventi è stata ridotta al 50% della spesa sostenuta:

  • acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi
  • acquisto e posa in opera di schermature solari
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A di prodotto
  • acquisto e posa in opera di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili

Detrazioni Fiscali 2018 per la riqualificazione energetica: aggiornamenti per gli interventi in edifici condominiali

Viene confermato l’ecobonus per la riqualificazione energetica di parti comuni degli edifici condominiali.

E’ stata alzata a 40.000 euro per unità immobiliare la soglia massima di detrazione per gli interventi di riqualificazione energetica delle parti comuni dei condomini.

Fino al 2021 sono previste detrazioni del:

  • 70% per interventi sull’involucro dei condomini che interessano almeno il 25% della superficie disperdente lorda
  • 75% per i lavori che migliorano la prestazione invernale ed estiva dell’edificio

Per le spese relative agli interventi sulle parti comuni degli edifici condominiali ricadenti nelle zone sismiche 1, 2 e 3 finalizzati congiuntamente alla riduzione del rischio sismico e alla riqualificazione energetica spetta una detrazione maggiorata pari al:

  • 80%, se gli interventi determinano il passaggio a una classe di rischio inferiore
  • 85%, se invece si passa a due classi di rischio inferiori

In tal caso, la detrazione è ripartita in 10 quote annuali di pari importo e si applica su un ammontare delle spese non superiore a 136mila euro moltiplicato per il numero delle unità immobiliari di ciascun edificio.

Detrazioni Fiscali 2018 per la riqualificazione energetica: altri aggiornamenti

Un’importante novità è data dal fatto che è possibile la cessione del credito non è solamente circoscritta alle parti comuni degli edifici ma viene estesa anche agli interventi di riqualificazione energetica effettuati sulle singole unità immobiliari.

Gli Istituti Autonomi Case Popolari (IACP) possono ora beneficiare di tutte le detrazioni per gli interventi di riqualificazione energetica, non solo quelle relative alle parti comuni.

Detrazioni Fiscali 2018 per la ristrutturazione edilizia

È prorogata fino al 31 dicembre 2018 anche la detrazione nella misura del 50% per gli interventi finalizzati al recupero del patrimonio edilizio senza particolari modifiche.

Viene confermato anche il Sismabonus e il Bonus Mobili per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici.

Per l’anno 2018 si prevede inoltre l’introduzione del Bonus Verde, che consiste in una detrazione del 36%, nel limite di 5.000 euro, per interventi di “sistemazione a verde” di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni.

In alternativa alle Detrazioni fiscali, un altro strumento incentivante per piccoli interventi di incremento dell’efficienza energetica e di ricorso alle rinnovabili termiche in vigore nel 2018 è il Conto Termico, scopri di più nel seguente articolo:

Il Conto Termico 2.0, nuove opportunità e regole d’uso

Se ti è piaciuto l’articolo metti mi piace sulla pagina  facebook linkedin per ricevere i prossimi aggiornamenti.

 

Share